Frisby - Informatica per passione!

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home GSE - il mio Fotovoltaico Real-time

GSE - Fotovoltaico - Conto energia

Stampa PDF

27.554 visite su questa pagina dal 2/12/2010 al 16/02/2014 :-)

 

Avrei preferito star qui a raccontarvi ben altre cose, ma...

VI RIPORTO LA MIA ESPERIENZA PERSONALE, SPERO CHE AGLI ALTRI CHE LO HANNO TUTTO PROCEDA DIVERSAMENTE (IN MEGLIO)...

MI RIVOLGO A COLORO CHE HANNO INTENZIONE DI PERCORRERE QUESTA STRADA: QUELLO CHE SCRIVO DI SEGUITO NON VUOLE ESSERE UN INCENTIVO A NON INSTALLARE IL FOTOVOLTAICO, MA SOLO QUALCOSA CHE VI AIUTI A VALUTARE AL MEGLIO QUESTO INVESTIMENTO, FRA L'ALTRO ABBASTANZA ONEROSO. (VORREI SOLO ESSERE LA FAMOSA "ALTRA CAMPANA")


 

Ah, siccome in tanti me lo chiedono, ve lo dico subito: LA BOLLETTA ENEL ARRIVA UGUALMENTE e VA PAGATA (questo credo da quando la gestione del fotovoltaico è passata completamente al solo Gestore Servizi Elettrici (GSE), io personalmente l'ho sempre dovuta pagare)



 

P.s: Se qualcuno vuole pubblicare su questo sito la propria esperienza, meglio se smentisce la mia, può scrivermi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ovviamente la pubblicazione è gratuita.


PANNELLI FOTOVOLTAICI: Come funziona (almeno NEL MIO CASO)... DI SEGUITO la mia esperienza in tempo reale

Ho deciso di realizzare questa pagina con lo scopo di mettere a disposizione degli utenti un esempio PRATICO di quanto puo' convenire installare un impianto fotovoltaico e di come funziona l'incentivazione. Fondamentalmente e' una cosa che serve anche a me per tenere un piccolo diario riepilogativo  :-)

Spesso si sente parlare di ammortamento costi in 5 / 6 / 7 anni, si sente dire che non si paga la bolletta, si sentono un sacco di cose... In questa pagina riportero' tutto cio' che mi accade lungo i 20 anni di contratto stipulato col gestore.



Entrata in esercizio impianto (scambio sul posto): 19/02/2008 (dopo 10.000 peripezie dovute quasi esclusivamente ad ENEL, tutte documentabili. Per curiosita' potete scaricarvi la lettera con la quale ho ottenuto una proroga dal GSE per la data del fine lavori)

Investimento: Circa 12.000 euro per un impianto da 2,1KWh (non ho usufruito dell'incentivazione statale, in quanto se prendevo l'incentivo mi abbassano il prezzo al KWh col quale mi rimborsano l'energia prodotta)

Metri quadri di superficie occupata dai pannelli: circa 10, tutti esposti a Sud

Tipo Contratto: Decreti interministeriali 28/07/2005 e 06/02/2006 (vecchio contratto)

Durata contratto: 20 Anni

Riassunto della "rendita" (WOOOOW):

(Ps: le bollette ENEL si continuano a pagare regolarmente)



2008: 1.130 euro


2009: 1.236,87 euro (poi al conguaglio del 2/8/2010 mi tolgono 323 euro, ecco il motivo dei 97 centesimi accreditati il trimestre successivo, vedi sotto...)


2010: 903,25 euro + 97 centesimi (!!!!!!!) a Dicembre (sono in attesa di ragguagli... ho già inviato 3 email in un mese al GSE, ma ancora nulla, leggetevi nel DIARIO DI BORDO che segue l'evolversi della vicenda nel 2010. A me il prezzo al KWh lo hanno abbassato, dicono per errore loro mi avevano dato troppo prima... Vabbè, prendiamo anche questa...).

Ad Aprile 2011 arrivano altri 270,2 euro per i mesi di nov e dic 2010 / gennaio e febbraio 2011. Quindi aggiungiamo 270,2 euro / 2 (135,1 euro) al 2010 e chiudiamo l'annata.

22/06/2011 Conguaglio Contributo in conto scambio Euro 164,95 che è più o meno quello che mi aspettavo... diciamo è 20 euro meno...

 

2011: 1.347,63 euro

Gennaio e Febbraio: 135,1 Euro

22/06 Costi amministrativi GSE: -18 Euro
22/06 Contributo in conto scambio: 73,91 Euro

22/06 Conguaglio Contributo di scambio: 164,95

31/08 Energia elettrica prodotta: 270,20 Euro

21/10 Contributo in conto scambio: 118,03 Euro

30/11 Energia elettrica prodotta: 450,34 Euro

12/02/2012: Rif. sett / dic 2011: 270,20 Euro

 

2012: 407,25 Euro

AHAHAHAH intanto il 21 giugno mi arriva una fattura da parte di ENEL DISTRIBUZIONE per un importo di 64,75 euro per... udite udite... SERVIZIO MISURA IMPIANTI INCENTIVANTI dal 01.01.2009 al 31.10.2010!!! Questa non la pago... Vediamo che succede... se mi vogliono staccare l'impianto facciamo pure... mi hanno già rotto il £%$)& tutti quanti sono...

22/04/2012: Contributo in conto scambio: 73,91 euro / Conguaglio -9,44 euro / Costi amministrativi: -18,15 euro = 46,32 Euro

11/05/2012: -9,44 contributo in conto scambio

13/09/2012: +100,17 Euro

31/10/2012: +270,20 Euro

 

2013: 1027,60 Euro

Riecco ENEL che pretenderebbe 54 euro per questo fantomatico SERVIZIO MISURA IMPIANTI INCENTIVANTI ... anche questa andrà impagata...

28/02/2013: +270,20 Euro

21/06/2013: 10,07 euro!!!! WWWWWWWWWWOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOWWWWWWWWWWWW

21/10/2013: 184,90 Euro

31/12/2013: 270,20 Euro

31/12/2013: 292,23 Euro

 

2014: chissà!

30/04/2014: +270,20 Euro

01/09/2014: +270,20 Euro

 


 

ALTRE TESTIMONIANZE ED INFORMAZIONI ALL'INDIRIZZO: www.fotovoltaico-initalia.blogspot.com


dopo 6 anni (2013) siamo a 6050 euro, circa 1000 euro all'anno


campacavallo... ammortamento impianto in oltre 10 anni, sperando che nel frattempo non si guasti niente... o che non modifichino il contratto in peggio ed unilateramente come già avvenuto...

(non ho ben capito se parte dell'energia prodotta la utilizzo e riverso in rete solo quella in eccesso, non ho trovato niente  nella bolletta ENEL che mi faccia pensare a ciò, tantomeno nei conteggi del GSE... Boh!). Se qualcuno saprà delucidarmi, ringrazio...


Considerazioni di Dicembre 2009:

Sai quanto sole c'ha splendere ancora, prima di fare pari con i costi dell'impianto?!

Considerazioni di Dicembre 2010:

Con tutti i soldi che ho speso e le incazzature che ho avuto, facevo meglio ad andarci a T*%&$ con quei soldi. Di sicuro stavo meglio ed ero felice di averli spesi.


FOTOVOLTAICO "MINUTO x MINUTO" ... DIARIO DI BORDO:

  • Saldo 2007: in accredito 64,58 euro (Energia immessa: 62KWh / Energia prelevata: 283KWh / Saldo prelievo: 221KWh) - in addebito 5,32 euro (spese fisse annuali per il servizio di scambio)
  • Per tutto il 2008 ho pagato regolarmente le bollette ENEL per un totale di 257,84 euro.
  • 31/12/2008: 791,49 euro - periodo di riferimento: Febbraio / Ottobre 2008 - Rimborso a 0,4895 Euro / KWh
  • 04/03/2009: Arriva il benedetto CONGUAGLIO... DEVO PAGARE 555 EURO!!! Periodo Novembre 2008 / Febbraio 2009.
  • 12/03/2009 Sono stato da Enel a Firenze prendendo ferie, perchè sabato mattina al Punto Enel di Pontassieve non ci toglievano le gambe. Risultato:

    Loro hanno fatto il conguaglio relativo a l'intero 2008 dove risulta un consumo di 3147 Kwh per euro 555,00 + 257,84 già pagate durante l'anno. (Quindi si evince che la bolletta "stratosferica" va bene)

    Hanno scalato 149,62 euro a fronte di 1170 Kw immessi col fotovoltaico durante l'anno.

    **** MA ALLORA QUANTO RENDE IL MIO FOTOVOLTAICO??? ***


    Per il 2008 ho prodotto 2007Kw, quindi dal GSE mi aspetto un conguaglio di 2007Kw * 0,4895 euro = 982 euro. Per calcolare il guadagno annuo va aggiunto 149,62 euro = 1130 euro
    A questo punto, tenendo conto di calcolare una resa di circa 1000 euro all'anno, ammortizzo i costi dell'impianto in circa 12 anni...
    Mmmmm c'è forse qualcosa che non va o che mi sfugge! La storia continua...
  • Ho parlato con L'ingegnere di IWT che giustamente mi ha detto che la statistica del'ammortamento non si può fare tenendo conto di un solo anno... Speriamo che il 2009 sia più soleggiato... Intanto oggi, primo giorno di primavera, quassù NEVICA!!! :-)
  • Sempre in riferimento al 2008 mi è arrivato un bonifico di 448,61 euro in data 28/04/2009. Questa volta direttamente dal GSE
  • 2009 Maggio: Col nuovo contratto GSE, danno 50 euro ogni Kwh dell'impianto, poi ti tolgono 30 euro per spese di gestione. Incasso circa  103,00 euro
  • 2009 Agosto: Giunti 2 bonifici: 413,47 + 69,00 = 482,47 euro. Consideriamo che il tempo è stato brutto fino a giugno inoltrato, quest'anno...
  • 2009 Dicembre: bonifico di 411,40 euro relativo ai mesi Luglio / Agosto / Settembre / Ottobre. Si nota che il costo per KWh è di 0,5329 euro e che i KWh Mensili sono sempre uguali (193). Probabilmente seguirà un conguaglio. A questo punto abbiamo 10 mesi (gennaio / ottobre) con un totale di Euro 996,87. Ora mi attendo che mi venga pagato altri 2 mesi (novembre / dicembre) per un totale di 205,70 euro + conguagli
  • 2010 Aprile: Risulta che hanno sbagliato il calcolo dei 103 euro e ci stornano circa 8 euro per ogni accredito di 103 euro. Poi ci sommano la produzione del periodo, insomma, tutta una tabella per dire che alla fine ci accreditano altri 240 euro. Non so se ci sarà un conguaglio, per ora la mia previsione è stata corretta.
  • Dopo questo "sbaglio" in pratica siamo passati da 0,5329 euro al Kw/h a 0,4895. Il GSE ci ha eseguito uno storno dai vecchi pagamenti, sta di fatto che in data 28/07/2010 ci è arrivato un bonifico di 93,08 euro... Sono un po' allibito... Vediamo che succede più avanti...
  • MAH! Sarà anche conveniente... Si sente dire che assomiglia sempre di più alla classica "Truffa all'Italiana": in data 01/12/2010 mi arriva il bonifico di 97 CENTESIMI!!!!! Facevano più bella figura a non darmi nulla! Si, pechè mi hanno decurtato 323 euro dell'anno precedente, il motivo glielo chiederò, ma tanto di sicuro hanno sempre ragione loro. Ma roba da matti... Devo trovare il modo di scalare google per far sapere questa cosa...
  • 16 Dicembre 2010: re-invio l'email a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. con la richiesta di informazioni in merito ai 97 centesimi, dato che la prima email scritta una settimana fa non ha avuto risposta
  • 28 Dicembre: 2010: re-invio la mail per la terza volta,  finora neanche mezza risposta... Solo quella del risponditore automatico... Chiedo gentilmente se, come regalo personale di Natale mi danno una risposta. Comincio a pensare che sarò il primo ad andare a Roma a manifestare con un pannello fotovoltaico in mano... Mi dispiacerebbe chiamare il Gabibbo, che già ne ha parecchie da risolvere a giro per questa povera Italia.
  • 31 dicembre 2010: Alla fine sono state 3 email senza risposta, poi mi arriva un bonifico datato 31/12/2010 di 270,20 euro derivati da 67,55 euro pagati mensilemnte da luglio ad ottobre. Non capisco il calcolo balistico...
  • Risposta alla mail, 13/01/2011: scusandoci per il ritardo con il quale Le rispondiamo, in riferimento alla pratica n. xxxx, Le confermiamo che in data 31/08/2010 è stato erogato un pagamento relativamente ai mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2010; in data 02/08/2010, inoltre, è stato calcolato un conguaglio relativo all’anno 2009, sulla base delle misure di produzione inviate dal Gestore di Rete, a rettifica di quanto precedentemente stimato da Gse.
    Le precisiamo che la trasmissione dei dati relativi alla produzione dell'impianto appartiene alla competenza del gestore di rete locale, ai sensi della Delibera AEEG 88/07.
    Qualora riscontrasse delle discordanze rispetto a quanto registrato dai contatori, La invitiamo, pertanto, a contattare il Suo gestore di rete locale.
    La preghiamo, altresì, ad inviarci a mezzo raccomandata A/R copia della documentazione rilasciata dal Gestore di rete, a seguito della sostituzione del contatore.
  • Quindi dovrò andare da ENEL per capire se il conteggio è stato eseguito correttamente, inoltre dovrò perdere tempo (e soldi) per inviare la documentazione del cambio contatore al GSE (si evince che questo non è compito dell' ENEL)... Insomma a tutt'oggi non so se i 323 euro scalati sono corretti o se l'enel ha comunicato la sola lettura del contatore nuovo SENZA considerare la lettura del contatore sostituito. Altra mattinata che dovrò perdere per andare da ENEL... Di questo passo la gestione del mio fotovoltaico diventerà un vero e proprio impiego a tempo pieno. Ottimo investimento per i disoccupati...
  • Alla fine di tutto ciò non ho fatto niente, tanto sarebbe stato il solito scarica-barile all'italiana e non sarei arrivato a nulla...


ALMENO LA NATURA MI RINGRAZIERA'...

 

* Dati letti sull'inverter il 17/01/2009 *

Tempo attivita': 3944 h
Energia prodotta:
2085 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
1188 Kg


* Dati letti sull'inverter il 17/07/2009 *

Tempo attivita': 6222 h
Energia prodotta:
3365 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
1918 Kg



* Dati letti sull'inverter il 16/01/2010 *


Tempo attivita': 8201 h
Energia prodotta:
4363 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
2487 Kg


* Dati letti sull'inverter il 08/08/2010 *

Tempo attivita': 10.777 h
Energia prodotta:
5731 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
3266 Kg

 

* Dati letti sull'inverter il 29/12/2010 *

Tempo attivita': 12.256h
Energia prodotta:
6381 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
3637 Kg

 

* Dati letti sull'inverter il 29/12/2011 *

Tempo attivita': 16.630h
Energia prodotta:
8765 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
4996 Kg

 

* Dati letti sull'inverter il 31/12/2013 *

Tempo attivita': 25.167h
Energia prodotta:
13109 KWh
Emissioni CO2 risparmiate all'ambiente:
7472 Kg



 

Altri siti che sono "felici" del GSE: 1 2

Persone che probabilmente ho disINCENTIVATO nell'investimento: 452 sicuri, ma credo siamo mooolti di più considerando le visite che sta avendo questa pagina...



 

Email giunte al mio indirizzo, ulteriori testimonianze:

11/04/2011

Caro il mio compagno di sola,
ti ringrazio per la possibilità di esporre la mia esperienza che a quanto pare è una delle prime visto che non ne ho trovate di antecedenti al 2007, e che credo dimostri che la formula dello scambio sul posto inizialmente funzionava, purtroppo con l'ingresso di gse ed il conseguente cambio delle regole, le cose si sono messe male anche per me.
Curioso di sapere la tua e di chiunque altro opinione, correzione, spiegazione.

Ti ringrazio per l'ospitalità e ti saluto. Luigi

24/04/2012

condivido lettera per lettera la tua esperienza che è anche la mia. Bollette Enel puntuali, rimborsi con il contagocce e tanti capelli bianchi

05/06/2012

Signor Claudio, buongiorno!

Ti scrivo per ringraziarti, poichè la notte passata mentre disperatamente cercavo notizie in merito all’energia prodotta da un fotovoltaico per rigirarle ad un amico, mi sono imbattuto con la tua spassosissima storia-esperienza. Avevo sentore che potesse essere così, ma il coro degli osannanti del “fottovoltaico” assommato a quello dei beoti di turno dilaga sulla rete oscurando le flebili voci come la tua.

Qualche anno fa non avrei potuto nemmeno scriverti! Io sono un dipendente Enel, e tutt’ora xxxxxx, una delle tante matrioske create dalla ri-privatizzazione della prima. Dunque, lavoro dal 19xx e dovrei già essere in pensione... Questo mi autorizza ad esternare il mio pensiero in proposito.

Dal punto di vista Enel, questa energia che gli arriva quale surplus in genere attorno a mezzogiorno, quando l’intera Italia si prepara al pranzo, e tanto più quando è bel tempo pone problemi seri. Insomma, se tu in casa accendi una lampadina, l’energia la cerchi in quel momento e non perché arriva se c’è il sole! La soluzione che hanno trovato è la peggiore possibile: mettere delle batterie. Fortuna che il “fottovoltaico” non è ancora molto diffuso sul territorio, altrimenti sarebbe restato irrisolvibile.

E sono convinto che se i “fottovoltati” non hanno ancora l’imposizione delle batterie è solo perché sarebbe improponibile trovare spazio ove collocarle in un appartamento di civile abitazione.

Venendo al tuo impianto, mi è parso di capire che hai 10mq di pannelli  per una potenza installata di 2,1kW (?).

Ho elaborato i dati che tu hai fornito pervenendo a degli interessanti risultati.

Per esempio la penultima colonna ti da i chilowattora al giorno medi prodotti dal tuo impianto che sono circa 6... Ora, nessuno lo dice: Puo’ darsi che quando li produci non li usi, ed essi vanno ad Enel e lei si sobbarca il fastidio di conservarli; ma è ovvio: puo’ fare questo gratis? Per contro, la tua produzione media annua è di circa 2266 kWh. Io non so i tuoi consumi, ma io che sono a circa 7000kWh anno, questo solare rappresenterebbe circa il 33%. L’ultima colonna sono le ore medie giornaliere di funzionamento riportato alla potenza nominale del tuo impianto. Circa 3. Questo ti da una ipotetica copertura del solo il 12,50% del tempo... Un sistema siffatto si regge solo sugli incentivi e l’utente è soggetto ad ogni sorta di angherie. (ndr: Per la cronaca la tabella a cui si fa riferimento è fedelissima alla realtà)

Mi piacerebbe poi sapere quanta è l’energia non solare che è stata necessaria per costruire i pannelli e trasportarli nel luogo d’utilizzo: scommetto che alla fine del vantato CO2 non resterebbe traccia.

Auguri per il tuo “fottovoltaico” e grazie dell’attenzione.

 


 

il 24/05/2012 mi scrive PROGENIA s.a.s. (TV) che cerca di fare un po' di chiarezza - LEGGI ARTICOLO



 
Banner