Frisby - Informatica per passione!

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Affinità Zodiacali Se LEI è BILANCIA
Se LEI è BILANCIA PDF Stampa Visite: 9451


AFFINITA'


Se lei è della Bilancia e lui è dell'Ariete fin dal primo incontro può esplodere tra loro un'attrazione tanto assurda quanto irresistibile. L'assurdità risiede nel fatto che nessuno dei due possiede i requisiti per andare d'accordo con l'altro: lei, che è una donna quieta e raffinata, ha sempre pensato che si sarebbe innamorata di un uomo maturo, affidabile e gentile; lui, che è un prode e rozzo guerriero, di solito viene attratto da donne focose e appariscenti o fragili e vezzose. Lei certamente non appartiene a nessuna di queste due categorie: è una donna assennata, equilibrata, molto elegante, dall'intelligenza riflessiva e dal modi amabili ma formali. Queste sono proprio le caratteristiche che di solito lui detesta, eppure in lei gli fanno tutt' altro effetto: è come se avesse di fronte la rivelazione di una femminilità prima sconosciuta. Lei a sua volta, che normalmente non sopporta la rudezza, l'egocentrismo, l'impulsività e l'aggressività gratuita, si accorge che in lui tutto questo diventa quasi eccitante: è come se guardandolo scoprisse il vero senso della parola «virilità». Ciò che li attrae va cercato ad un livello molto profondo e misterioso: è l'arcaico magnetismo che attira il maschio-maschio verso la femmina-femmina. La logica sconsiglia questa unione difficilissima, ma se l'amore sboccia non sarà facile che uno dei due si convinca a rinunciare: lui perche' è un testardo che ama le sfide impossibili; lei perché ha una fede incrollabile nei miracoli che l'amore può fare.

Se lei è della Bilancia e lui è del Toro solo qualche minuscolo dettaglio li divide; le loro scale di valori, le loro scelte di fondo e le loro aspirazioni sono quasi le stesse. Lui è molto meno socievole, è vero; non ama né i simposi intellettuali né le riunioni mondane, e se potesse passerebbe tutto il suo tempo libero in campagna. Lei non è visceralmente attaccata come lui ai legami di sangue, e il suo rapporto con la famiglia è più emancipato, più razionale, più esigente di quello di lui. Ma questi sono appunto dettagli. Quello che conta è che entrambi sono molto amorevoli, due veri cultori della pace e dell'armonia, capaci di sentimenti profondi, decisi ad avere una famiglia concorde, stabile ed esemplare. Tutti e due apprezzano nella giusta misura, o forse un pochino di più, il benessere e la sicurezza materiale; tutti e due detestano la violenza, la bruttezza e la volgarità; tutti e due sono dei raffinati buongustai, hanno un olfatto finissimo e adorano assaporare i buoni odori (anche se la preferenza di lui va agli aromi provenienti della cucina e quella di lei ai profumi francesi). Dunque la loro potrebbe essere un'unione meravigliosa ed eterna se un qualunque fortunato intervento del fato potesse dar fuoco alle polveri. il loro incontro infatti rischia di essere piacevole e cordiale, ma non travolgente. Nessuna attrazione folle può sconvolgerli: la loro intesa sessuale, se verrà, sarà frutto di molta calma, molta fiducia e molta dolcezza.

Se lei è della Bilancia e lui è dei Gemelli condividono lo stesso habitat: quello delle feste, delle chiacchierate sul divano, delle cene tra amici, degli incontri nel foyer, delle conversazioni che svolazzano con leggerezza dall'ultima novità editoriale all'ultimo pettegolezzo. Vi si muovono con la stessa disinvolta sicurezza, ma con due ruoli diversi. Lei è il punto di riferimento stabile: ottima padrona di casa ed esperta moderatrice, ha il talento di smussare gli spigoli e di sedare garbatamente gli animi facilitando la convivenza tra diversi. Lui è il giullare: onnipresente come il prezzemolo, in ogni ambiente porta una ventata di irriverente gaiezza, di umorismo effervescente, di giocosa novità. Per la perfetta riuscita di una serata i due si abituano a fare affidamento l'uno sull'altro: lei conta sulle battutine di lui per ravvivare i momenti grigi della conversazione; lui si appoggia al senso della misura di lei quando il suo istrionismo rischia di prendergli la mano. Tutti presi dalla loro pubblica rappresentazione, è difficile che arrivino a pensare ad un fatto così privato e ingombrante come l'amore; del resto nessuna particolare esplosione erotica li sollecita. Lui fa un po' il seduttore con tutte le donne, dunque anche con lei, ma lei è troppo esperta e saggia per prendere sul serio il suo gioco. Se per qualche ragione arrivassero ad essere amanti o anche coniugi darebbero vita ad un'unione emancipata, amichevole e cerebrale, senza il peso eccessivo della passione né l'inutile intoppo della gelosia.

Se lei è della Bilancia e lui è del Cancro saranno sommersi dalla reciproca tenerezza fin dal primo incontro, ma il loro rapporto non è fatto per durare. Hanno in comune il culto della bellezza e dell'amore; entrambi sono delicati come principesse sul pisello, ipersensibili alle minime scomodità materiali o disarmonie estetiche, raffinati nei modi e pieni di tatto nel rivolgersi agli altri. Perciò il loro primo avvicinamento è una specie di minuetto settecentesco: si scambiano piccole premure, complimenti particolareggiati, graziosi salamelecchi, incantati di trovare l'uno nell'altra la stessa finezza d'animo e la stessa grazia esteriore. Sembrerebbe un rapporto dei più promettenti: e invece con l'andare del tempo verranno a galla delle incompatibilità importanti. Lui si porta dentro un'inguaribile nostalgia verso la primissima infanzia e verso il rapporto di totale simbiosi vissuto a quell'epoca con la mamma; il fatto che la donna della Bilancia sia così saggia, gentile e comprensiva lo incoraggia a sperare di avere ritrovato in lei l'incondizionata protezione materna. Ma i progetti di vita di lei vanno in tutt' altra direzione: un compagno debole e dipendente non potrebbe mai soddisfare la sua esigenza di costituire una coppia basata sulla stima, sulla cooperazione paritaria e su una definizione chiara dei rispettivi diritti e doveri. Da questo orecchio lui proprio non ci sente: diritti e doveri non fanno parte del suo mondo, fatto di abbandono alle sensazioni e di beata dipendenza dalla persona amata.

Se lei è della Bilancia e lui è del Leone sono nati davvero l'uno per l'altra. Lui è così virile, fiero, imperioso, e lei è così dolce, elegante e misurata, che la loro complementarità salta immediatamente agli occhi l'amore esplode subito, focoso e assoluto come lui, ma anche profondo e maturo come lei: in breve tempo diventa un sentimento potente, capace di imporsi a qualunque avversità e di condurli dritti dritti al matrimonio. Un solo grande scoglio può dividerli: lei è una cultrice della giustizia e dell'equità, non sopporta la prepotenza e disprezza i prevaricatori; lui invece è sempre pronto a prendersi il posto d'onore mettendo gli altri in una posizione di inferiorità. Lo fa con la massima naturalezza, senza bisogno di essere sgarbato, perché c'è una speciale regalità nel suo aspetto che spinge gli altri a cedergli il passo di buon grado; ma la cosa non può sfuggire all'attenzione acuta e cavillosa con la quale una Bilancia osserva le relazioni umane. Perciò lei, che pure lo ama senza riserve e vede davvero in lui un magnifico sovrano, sarà spinta dalla sua scrupolosa coscienza a cercare di educarlo: vorrà insegnargli il rispetto per gli altri, convincerlo a mettersi in fila disciplinatamente come tutti, contestare la sua certezza di essere diverso dai comuni mortali. Discorsi come questi sono del tutto incomprensibili per lui: senza capirli, potrebbe sentirsene offeso o irritato. Ma nella maggior parte dei casi la loro vivissima attrazione prenderà il sopravvento e brucerà in meno di un'ora ogni traccia di inimicizia.

Se lei è della Bilancia e lui è della Vergine i loro stili di vita non sono poi così differenti. Entrambi conducono un'esistenza decorosa, al riparo dai rischi inutili e da eccessi imbarazzanti; apprezzano tutto ciò che è normale e condiviso dai più, e diffidano di ciò che appare straordinario o sublime. Eppure se andiamo a scavare sotto le apparenze scopriremo che le loro motivazioni sono del tutto diverse. Lui vive una vita semplice, modesta e abitudinaria perché solo muovendosi all'interno di un ordine nitido è costante può sentirsi al sicuro da ciò che teme: i mutamenti, le ondate emotive, il caos. Lei invece ha scelto di venire incontro ai desideri dell'ambiente chè la circonda, conformandosi di buon grado a tutte le regole sociali, nella speranza di non scontentare nessuno e quindi di non doversi mai battere per qualcosa. Lui ha paura di lasciarsi andare alle emozioni, lei ha paura di doversi scontrare con qualcuno. Questo fa sì che lo scambio di sentimenti tra loro sia sempre un po' ingessato: lei è più amorevole, ma è anche più formale e meno genuina; lui prende posizioni più nette, ma nasconde comunque ciò che sente e si mostra imperturbabile come un ragioniere anche in materia di amore. Ci vuole una grossa spinta perché si innamorino, ma superata la freddezza iniziale è probabile che le tappe successive vengano percorse con grande disinvoltura: il tempo renderà la loro unione, oltre che solida e funzionale, anche un po' più intima.

Se lei è della Bilancia e lui è della Bilancia all'inizio hanno la sensazione di potersi intendere a meraviglia su tutto. Finalmente un'anima gentile, in questo mondo di rozzi egoismi! Ciascuno dei due, nonostante l'apparente socievolezza e la grande capacità di costruire rapporti umani armoniosi, ha sempre sofferto di un sottile senso di solitudine: nessuno tra le persone circostanti aveva la sua stessa delicatezza, il suo rispetto per gli altri, il suo tatto, la sua disponibilità a farsi da parte per il bene collettivo. E ora invece ecco apparire una vera anima gemella: lui, equanime e raffinatissimo, è felice di trovare in lei uno charme così sobrio e un'intelligenza tanto serena; lei, riflessiva e molto femminile, apprezza il limpido senso della giustizia e la totale assenza di maschilismo in lui. Tutto dunque sembra procedere verso la più felice delle conclusioni: ma non sempre le cose vanno davvero così. All'iniziale sollievo per ciò che i due hanno in comune, piano piano si affianca una crescente delusione per ciò che manca ad entrambi. Dov'è il fuoco, per esempio? Sotto un corteggiamento garbato ed elegante, infatti, pare che la passione stenti a decollare. E dov'è la capacità di prendere decisioni? Il timore di scontentare l'altro è così costante che nessuno dei due esprime mai con franchezza la propria volontà. Nella maggior parte dei casi il rapporto si arena su questi scogli e rimane bloccato fino al momento in cui la comparsa di un terzo personaggio (uomo o donna, magari di un segno di fuoco) non lo mette definitivamente nell'angolo.

Se lei è della Bilancia e lui è dello Scorpione ciascuno dei due contempla con orrore il quadro della vita dell'altro. Per lui è inconcepibile che una donna forte come lei, dalla mente così chiara e dalla volontà così ferma, si accontenti di vivere una vita tanto banale: imprigionata dal conformismo, condizionata dal culto per la forma esteriore, tutta invasa dalle esigenze e dalle preferenze degli altri. A lei d'altra parte l'esistenza di lui pare raccapricciante: sempre sul filo del rasoio, in disaccordo con tutti, fuori da ogni regola, tra miriadi di segreti e di trame maligne. Però non può fare a meno di ammirare la sua beffarda intelligenza, il suo intuito penetrante è quasi miracoloso, il suo eccezionale coraggio e soprattutto il suo sotterraneo, magnetico, inquietante sex-appeal. I due infatti, nonostante le clamorose differenze di mentalità e di abitudini, misteriosamente si attraggono: lui non perde occasione per disprezzare le scelte di lei, che definisce ipocrite e perdenti, ma sotto sotto è affascinato dalla sua feniminilità così quieta e perfetta, dalla sua calma autorevole, dal suo impeccabile autocontrollo. Lei avrà bisogno di una buona dose di coraggio per ammettere che lui le piace e per concepire la possibilità di legarsi ad un uomo tanto strano; per lui a sua volta sarà uno sforzo titanico accettare l'idea di un rapporto di coppia stabile; ma l’enorme fatica che entrambi faranno per adattarsi l'uno all'altra darà frutti meravigliosi: la loro può essere una delle unioni più intense, profonde e complete dello Zodiaco.

Se lei è della Bilancia e lui è del Sagittario tra loro tutto fila liscio dal primo momento all'ultimo. Hanno in comune una grande bontà: quella di lei è frutto di un vivo senso della giustizia e di un amore saggio e razionale verso l'umanità intera; quella di lui nasce dall'entusiasmo genuino, dallo straripante altruismo, dall' assoluta mancanza di timori e sospetti. Tutti e due dedicano la maggior parte del loro tempo a migliorare il mondo propagando intorno a sé concordia e benessere. Incontrandosi si accorgono subito di poter essere degli ottimi alleati e di formare insieme un tandem prodigioso: lui, che di solito spende e spande le sue energie un po' a casaccio, trae un grande vantaggio dal mettersi sotto la guida di lei che è tanto più attenta, selettiva, capace di valutazioni esatte ed equilibrate; lei, che è sempre in grado di fare piani eccellenti ma spesso non ha le forze per realizzarli, trova in lui un braccio destro attivo, instancabile, immensamente generoso. Questo li spingerà a perdonarsi facilmente i difettucci che vedono l'uno nell'altra: lei, così attenta alla forma, trova che lui abbia dei gusti un po' semplici e che a volte sia chiassoso, invadente o smodato; lui, che ama buttarsi a corpo morto nelle novità, rimpiange che lei, per snobbismo o per eccessivo senso critico, si tiri indietro proprio dalle esperienze più stimolanti. Ma in barba a questi dettagli la loro unione procede felicemente verso qualunque tipo di sviluppi, anche matrimoniali, rimanendo sempre calda, simpatica e positiva.

Se lei è della Bilancia e lui è del Capricorno le loro somiglianze e le loro differenze sono dosate in modo da poter produrre un'unione impegnativa, ma profonda e completa. Tra le somiglianze possiamo annoverare un'intelligenza fredda, lucida, obiettiva, una gran forza di volontà e una decisa tendenza a raggiungere posizioni socialmente rilevanti. Naturalmente le motivazioni e anche i metodi sono diversi: lui tende ad emergere sugli altri come il vincitore di una competizione spietata, mentre lei si propone come la mediatrice equa e gentile delle controversie altrui; lui si impone nel lavoro perché è il più preparato e il più ambizioso, mentre lei ottiene un credito sempre crescente in società perché è la più obiettiva, la più elegante e la più raffinata. Anche il celebre autocontrollo di entrambi ha radici diverse: lui nasconde e quasi abolisce le proprie emozioni per non rivelare talloni d'Achille ai suoi avversari; lei invece controlla i moti dell' animo per meglio venire incontro a ciò che gli altri e la società si aspettano da lei. Infatti la differenza fondamentale tra loro sta nel fatto che lui vede la vita come una guerra feroce e dura, mentre lei è alla ricerca della cooperazione e dell'armonia tra tutti gli esseri umani. A partire da una vivissima e immediata stima reciproca, entrambi arrivano a scoprire col tempo che la sobria virilità di lui e la delicata femminilità di lei possono dar vita ad un vero incendio se ciascuno dei due saprà aprire uno spiraglio nella propria apparente imperturbabilità.

Se lei è della Bilancia e lui è dell' Acquario hanno mille occasioni per incontrarsi: entrambi hanno una vita sociale molto intensa, sono presenti agli appuntamenti culturali del momento, frequentano quasi gli stessi ambienti intellettuali (più spregiudicati e vari quelli di lui, un po' più esclusivi quelli di lei), escono, festeggiano, partecipano a cene (lui più che altro in veste di invitato outsider, lei spesso come impeccabile padrona di casa)... Dunque inevitabilmente si conoscono bene, e sotto molti punti di vista si piacciono: tutti e due hanno un talento naturale nel dirigere discretamente la conversazione in modo da scansare gli scogli più aspri, impedendo sul nascere battibecchi e attacchi. Lui però ha fama di essere un uomo inafferrabile, un abile opportunista, un amico molto piacevole ma non altrettanto sincero. Lei invece mette al primo posto nella sua scala di valori proprio la serietà: è nota per essere una donna affidabile, corretta e molto equilibrata. Poiché nessuno dei due ha un temperamento precipitoso o appassionato, nessun colpo di fulmine può unirli all'improvviso; un amore tra loro potrebbe nascere solo lentamente dalla reciproca stima, dalla confidenza crescente, da lunghe e ampie conversazioni, dall'amorevole interesse che entrambi nutrono verso l'ambiente umano che li circonda. Lui, generalmente refrattario al matrimonio, potrebbe acconsentirvi solo perché si fida profondamente dell' onestà mentale di lei; negli anni la loro unione si manterrebbe rilassante, leale e serena.

Se lei è della Bilancia e lui è dei Pesci le loro somiglianze si limitano alla superficie: in realtà una distanza di anni luce li separa. Lui vive nell'eterna attesa di incontrare il grande amore e di immolare ad esso tutta la sua vita; lei mette il rapporto di coppia al centro dei suoi pensieri e dei suoi progetti di vita: dunque si potrebbe dire che tutti e due siano degli autentici romanticoni. In realtà le cose non stanno proprio così. Lei pensa al matrimonio in termini molto assennati e realistici: vuole avere un compagno degno di stima e di rispetto, capace di stabilire con lei un rapporto paritario, molto chiaro nella definizione dei rispettivi diritti e doveri; intende tenere a freno i sentimenti troppo intensi, per poter effettuare la scelta del proprio partner con razionale lucidità. Lui invece vuole proprio perdersi, annullarsi, lasciarsi inondare da una cascata di emozioni più forti di lui; per amore è disposto a fare le rinunce più spettacolose, ma nello stesso tempo non è assolutamente pronto a capire che un rapporto possa essere costruito su piccoli compromessi e su adattamenti pazienti, o debba nutrirsi anche di concretezza, tolleranza e continuità. Perciò niente da fare: anche se si innamorano facilmente l'uno dell'altra, i due non impiegheranno molto tempo a capire che la loro concezione dell'amore è davvero inconciliabile. Lei sarà la prima a tirare le somme e a prendere una saggia decisione; lui vivrà l'abbandono con più lacrime, com'è nella sua natura, ma sotto sotto sarà anche lui convinto che è meglio così.

 
Banner

Traduttore

EnglishSpanishFrenchGermanDutch

Guardiamo se mi fai raccogliere qualche soldo al fine di invogliarmi ad aggiornare il sito! :-)