Frisby - Informatica per passione!

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Appunti di Linux
Appunti di Linux PDF Stampa Visite: 5645

Alla prima installazione di Ubuntu non vengono mai incluse alcune componenti estremamente utilizzate da tutti gli utenti per motivi delle restrizioni presenti in alcuni paesi.



INSTALLAZIONE D.O.C.


Da SISTEMA --> AMMINISTRAZIONE --> GESTIONE PACCHETTI

rar
vlc
dvdautor
dvdauth
dvdrip
vlc
wine
wifi-radar (se è un portatile)
thunderbird
thunderbird-locale-it


Applets

netspeed


(Virtualbox scaricalo dal sito ufficiale, non usare il repository che da dei problemi con le porte USB. Se non sai cos'è VirtualBox, allora significa che non ti serve!!!)


PER L'ASPETTO
oxygen
oxyge-icon-theme

poi

SISTEMA --> PREFERENZE --> ASPETTO
Metti Clearlooks poi PERSONALIZZA --> BORDO FINESTRA --> Crux
poi ICONE --> GNOME o OXYGEN (le seconde sono più artistiche)
poi CONFERMA, torna indietro, vai su EFFETTI VISIVI e metti AGGIUNTIVI (se la scheda non te li supporta, te lo dice)


PER MASTERIZZARE: Brasero (è già  installato) in applicazioni --> Audio Video

PER TUTTO IL RESTO UTILIZZARE:

APPLICAZIONI --> UBUNTU CONTROL CENTER (se lo metti sul desktop, il cliente sarà felice!)

FACOLTATIVI
Firewall --> Firestarter
amule    --> Equivalente emule
gparted  --> tipo partitions magic di windows
skype    --> lo devi ascaricare dal sito (32 o 64 bit)
kaffeine --> per vedere la tv con schede sat DVb-S o digitale terrestre DVB-T





GRUB

sudo gedit /boot/grub/grub.cfg

PER FAR RIAPPARIRE IL MENU GRUB

Visualizzare il menu di Grub2 all'avvio del pc
Per chi tra di noi nel suo pc utilizza solo Ubuntu e Grub2 (quindi le versioni da karmic in poi), si sarà probabilmente accorto che all'avvio il bootloader non visualizza a schermo nessun menu; "l'inconveniente", se così si può chiamare, è facilmente aggirabile premendo il tasto SHIFT all'avvio della nostra macchina subito dopo il caricamento del bios. Se vogliamo invece che il menu del bootloader sia sempre visibile all'avvio del pc senza nessun intervento manuale dobbiamo editare il file /etc/default/grub aprendolo da terminale con il comando

sudo gedit /etc/default/grub

cerchiamo la riga

GRUB_HIDDEN_TIMEOUT=0

e commentiamola (aggiungendo all'inizio della riga il simbolo del cancelletto)in modo che diventi

#GRUB_HIDDEN_TIMEOUT=0

a questo punto verifichiamo che la riga

GRUB_TIMEOUT

abbia un valore diverso da zero. In caso contrario mettiamo il numero di secondi che desideriamo in modo che la riga diventi (nell'esempio il timeout è settato in dieci secondi)

GRUB_TIMEOUT="10"

salviamo e chiudiamo il file.
Diamo in ultimo

sudo update-grub

 


Ripristinare Grub dopo aver reinstallato Windows

  1. Lanciare una CD Live di Ubuntu (32 o 64 bit, ma che sia la stessa versione che avete installato!). Una volta avviato, aprire un terminale e digitare il seguente comando:

    sudo fdisk -l  <--- (è la lettera ELLE)

    Prendere nota della partizione sulla quale è installato Ubuntu. Nei prossimi passi verrà assunto come partizione di installazione /dev/sda1.

  2. Montare la partizione sulla quale risiede il sistema. Da riga di comando digitare:

    sudo mount /dev/sda1 /mnt
  3. Montare il resto dei dispositivi con il comando:

    sudo mount --bind /dev /mnt/dev
    sudo mount --bind /proc /mnt/proc
    sudo mount --bind /sys /mnt/sys
  4. Effettuare un chroot sul proprio sistema. Digitare da riga di comando:

    sudo chroot /mnt

    Se non si è sicuri su questo punto, molto probabilmente non si possiede una partizione di /boot separata. Saltare quindi il prossimo passaggio.

  5. Se Ubuntu è installato con una partizione di /boot separata (in questo esempio /dev/sda2), sarà necessario montare anch'essa digitando da riga di comando:

    mount /dev/sda2 /boot
  6. Per installare Grub 2 nel MBR, digitare nel terminale il seguente comando:

    grub-install /dev/sda
    update-grub2

    Se si ricevono errori è possibile riprovare con il comando:

    grub-install --recheck /dev/sda
  7. Uscire dal chroot premendo la combinazione di tasti Ctrl+D o eseguendo il comando:

    exit
  8. Smontare tutti i dispositivi digitando:

    cd ~
    sudo umount /mnt/dev
    sudo umount /mnt/proc
    sudo umount /mnt/sys
    sudo umount /mnt/
  9. Riavviare il sistema e rimuovere il CD Live.



INSTALLARE GPG KEY

gpg --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv 8844C542   <--- gli untimi 8 caratteri della chiave

poi

gpg --export --armor 8844C542 | sudo apt-key add -


PGP e GPG

i keyring di LINUX-MULTIMEDIA sono nei pacchetti della distribuzione
(tipo mi.mirror.garr.it)

invece per aggiungere chiave gpg pubblica
apt-key add innotek.asc

richiedere chiave pubblica
gpg --keyserver certserver.pgp.com --recv-key numerochiave (0x...)
oppure: http://pgpkeys.pca.dfn.de


How to backup the wireless profiles of NetworkManager

Copy ${HOME}/.gconf/system/networking/connections/ over to the other system.
Shut down NetworkManager and the applet before doing it:

Code:

sudo /etc/init.d/network-manager stop
pkill nm-applet

and once the directory has been copied over restart them:
Code:

sudo /etc/init.d/network-manager start

Press Alt+F2 and enter nm-applet --sm-disable to start the applet.




OPERAZIONI SU DISCHI


CREA IMMAGINE HD
sudo dd if=/dev/sda of=/home/frisby/Scrivania/nome_file

dove if=disco da copiare

RIPRISTINO IMMAGINE
sudo dd if=/home/frisby/Scrivania/nome_file of=/dev/sda

dove of=disco di destinazione



MONTARE IMMAGINE .dd o simili

sudo mount -o loop /media/RIMOVIBILE/immagine.dd  /mnt/


CREARE IMMAGINE HD OTTIMIZZATA

Riempo di zeri la parte vuota del disco

dd if=/dev/zero of=/mnt/part1/dummyfile; rm -f /mnt/part1/dummyfile
dd if=/dev/zero of=/mnt/part2/dummyfile; rm -f /mnt/part2/dummyfile
...
E' corretto che ogni comando si concluda con un errore per spazio su disco insufficiente ma ricordate sempre di eliminare i dummyfile altrimenti non ci sarà   più spazio sulla partizione.

Creo immagine del disco zippata

dd if=/dev/hda | gzip -9 > /home/user/myfile.bin.gz

Il comando per ripristinare l'immagine sul disco è il seguente:

gzcat -dc /home/user/myfile.bin.gz | dd of=/dev/hda


RIEMPE I PRIMI 1000 BLOCCHI DA 512Kb DI ZERI
sudo dd if=/dev/zero of=/dev/sdb ds=512 count=1000


RECUPERO DISCHI CHE DANNO ERRORE

sudo ntfsclone --save-image --output /home/frisby/Scrivania/backup.img --rescue --force /dev/sdb1


testdisk per recuperare partizioni eliminate o per riscrivere la partition table in dischi rotti
puù anche creare immagini del disco, ma lo fa in formato .dd

photorec per salvare tutto quello che trova in un disco (ma deve vedere almeno la partizione /dev/sdx)


fsck -yv /dev/sdx1   <--- per riscrivere il journal quando l'errore è: error loading journal

Errore al boot ---> 1234F:

In estrema sintesi:
a) partire con il CD di installazione di Ubuntu nella stessa versione
installata.
b) aprire un terminale di root
c) ipotizzando che il sistema sia su /dev/sda1 montare il sistema
in /mnt # mount /dev/sda1 /mnt
d) montare il procfs sul sistema in /mnt
# mount -t proc proc /mnt/proc
e) copiare i device dal sistema running al sistema in /mnt (in realt…
qui si potrebbe montare udev ma io preferisco la copia perchŠ cos in
caso di problemi analoghi in futuro i dati saranno gi… l).
# cp -a /dev /mnt/
f) fai il chroot
# chroot /mnt
g) installi grub
# grub-install /dev/sda
h) esci dal chroot e smonta i dischi
# exit
# umount /mnt/proc
# umount /mnt
i) riavvia.


VARIE


dpkg -i pacchetto.deb
rpm -ivh pacchetto.rpm
per i file .bin: sh file.bin


INSTALLARE FILE .BIN
./nomefile.bin
Se non funziona prima eseguire: chmod 755 nomefile.bin

Comandi vari

dpkg -S nome.file per vedere in quale pacchetto è contenuto un file (se il pacchetto è installato)
apt-cache search inetd (se il pacchetto non è installato)

cambiare privilegi: chown frisby.frisby nomefile (prende anche caratteri jolly)
chown -R frisby.frisby directory

chmod ugo+rx softcamconverter da privilegi di eseguire a utente e gruppo

netstat -nap | grep EST oppure SYN

figlet (caratteri grandi per chat)

barra tipo MAC --> dock o gnome dock (http://www.gnome-dock.org/trac)


RETE

sudo nbtscan -r 192.168.0.0/24 (scansione sottorete)

smbmount \\\\10.0.0.2\\Films /media

route add -net default gw 10.0.0.1


hping


hping -i u1 -S -p 80 dst-host-or-ip

Ok so im doing testing with hping and wireshark. I cant get a successful
syn flood attack with hping and i think i understand why.

A 3 way hand shake. SYN, SYN-ACK, and ACK. The source port of these 3
packets have to match up or els no connection will be made.

hping -S 192.168.254.2 -p 445 -a 192.168.254.10 -s 666
hping -A 192.168.254.2 -p 445 -a 192.168.254.10 -s 666


scaricare interi siti: wget -r --level=0 --directory-prefix=/home/utente/directory_che_vuoi www.ilsitochevuoiscaricare.it

vedere le immagini che transitano nella sottorete: sudo driftnet -i wlan0 -v


Configurazione Stealth


echo "0" > /proc/sys/net/ipv4/icmp_echo_ignore_broadcasts; echo "0" > /proc/sys/net/ipv4/icmp_echo_ignore_all; echo "0" > /proc/sys/net/ipv4/conf/all/accept_redirects; echo "1" > /proc/sys/net/ipv4/icmp_ignore_bogus_error_responses;
echo "1" > /proc/sys/net/ipv4/ip_forward; echo "0" > /proc/sys/net/ipv4/tcp_syncookies

Settaggi
iptables -A INPUT -p icmp --icmp-type echo-request -s 0/0 -j DROP <--- droppa icmp reply

iptables -A INPUT -p icmp -j DROP <--- blocca tutti

SETI@HOME
/etc/init.d/boinc-client stop <--- chiude porta 31xxx tcpwrapper


Altro settaggio very ok:

/etc/init.d/postfix stop; /etc/init.d/apache2 stop; /etc/init.d/httpd stop; /etc/init.d/ssh stop; /etc/init.d/samba stop; /etc/init.d/boinc-client stop; iptables -A INPUT -p icmp -j DROP


Settaggio filtri wireshark


SNIFF PASSWORD EMAIL
pop.request and !(ip.addr == 192.168.1.x) <--- il mio ip

TRAFFICO SENZA BROADCAST SENZA DNS E SENZA MIO TRAFFICO
(not arp and !(udp.port == 53)) and !(ip.addr == 192.168.1.x)

HTTP e POP PASSWORD
pop.request or (http and not arp and !(udp.port == 53) and !(udp.port == 1900)) and !(ip.addr == 192.168.1.x)

IRC
irc.response or irc.request

MSN
msnms and !(ip.addr == 192.168.1.x)


Cambiare MAC Address scheda di rete (esiste anche con schermata grafica gtk)


ifconfig eth3 down

ifconfig eth3 hw ether 00:00:06:66:de:ad

00:00:00:00:00:01

ifconfig eth3 up


UTILITA'


Non salvare files aperti di recente


Gnome doesn’t offer an option to turn off the tracking of recently open documents, but you can employ a simple hack to prevent it from happening.
Your Places > Recent Documents menu listing pulls data from ~/.recently-used.xbel  which stores your recent document’s meta data. It’ll be recreated if you just delete it.
Rather, remove it and make a directory with that same name.

rm ~/.recently-used.xbel && mkdir ~/.recently-used.xbel

You can also use this same trick to eliminate your bash history at the command line.
Every command you issue at the command line is saved to ~/.bash_history after  you close or exit a bash session. Just replace the file with a directory of the same name.

rm ~/.bash_history && mkdir ~/.bash_history

If you ever need or want to use those features again, just remove the directories.
The files will be recreated on their own as needed.

rm -r ~/.recently-used.xbel
rm -r ~/.bash_history

Above, I showed how to do it with command lines but you can do the same through a  nautilus window (file browser). At your home directory, use CTRL-H to toggle between hiding and showing hidden files (the ones that start with a period) so that you can find the files and delete/create as necessary.


Creare pulsante WIPE in nautilus


CREA UNA VOCE DENTRO "MODIFICA" E NON L'ICONA - Per vedere l'icona alla fine del procedimento mettere la spunta a VIEW IN THE TOOLBARS ma non è consigliato perchè non chiede conferma!!!!

Adding wipe to your Nautilus context menu is useful in making it so that you can securely delete any number of files and/or folders at one time simply by selecting them, right clicking, and clicking wipe. Before you can add wipe to the context menu you must have nautilus-actions and wipe installed. To install them on a Debian based system, at the terminal, simply type:

sudo apt-get install wipe
sudo apt-get install nautilus-actions

When you install nautilus-actions a GUI based tool will be installed to allow you configure context menu additions. Access it by, at the terminal, typing:
nautilus-actions-config-tool

Adding the wipe command to the context menu is now very straight forward. The following instructions were written for nautilus-actions 1.4.1:

1. Click the +Add button.
2. For the label enter: Wipe.
3. For the tooltip enter: Use the wipe utility to securely delete the file(s)/folder(s).
4. For the path enter: wipe
5. For the parameters enter: -rf %M
6. Go to the Conditions tab and select the radio button labeled "Both" for when the command should appear and check "Appears if select has multiple files or folders"
7. I left everything else at their defaults. If you don't want to do any further customization just hit OK and close the configuration tool. (C'è un'icona x salvare in alto a destra)
8. You can select an icon, I prefer the gtk-dialog-warning icon.
The parameters to wipe, -rf %M, causes files and folders to be deleted without prompting. Due to the -r command, if there are files or subfolders in a selected folder they will also be wiped. If you would like for files to be wiped even when write permission is not set change the parameters to: -rcf %M.

The final step is to reset nautilus. At the terminal type:

nautilus -q
nautilus

You will now have a command for wipe in your Nautilus context menu that allows you to securely delete any number of files and/or folders in two clicks.


Wipare la partizione di Swap

 

cat /proc/swaps

Disable swap using the following command

sudo swapoff /dev/sda5

/dev/sda5 - This is my swap device

Once your swap device is disabled, you can wipe it with sswipe using the following command

sudo sswap /dev/sda5

After completing the above command you need to re-enable swap using the following command

sudo swapon /dev/sda5


Come installare UBUNTU TWEAK

Ubuntu Tweak è una potente applicazione che consente di personalizzare e configurare Ubuntu in modo facile e veloce. Vediamo come installarlo su Ubuntu 10.10 Maverick Meerkat.

Caratteristiche Principali Ubuntu Tweak

* Consente di pulire il sistema dai pacchetti di installazione per liberare spazio su disco;
* Permette di installare o aggiornare nuove applicazioni, anche di terze parti;
* Permette di avere accesso ad alcune impostazioni del desktop e del sistema che di default sono bloccate.

Come Installare Ubuntu Tweak:

1. Aggiungiamo i Repository PPA di Ubuntu Tweak, apriamo il Terminale e digitiamo:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-tweak-testing/ppa

2. Successivamente aggiorniamo i pacchetti con il seguente comando:

sudo apt-get update

3. Per concludere installiamo Ubuntu Tweak,quindi sempre da Terminale digitare:

sudo apt-get install ubuntu-tweak


Fare la lista delle schede supportate da un Driver


sudo modprobe saa7134 card=X

0 -> UNKNOWN/GENERIC
1 -> Proteus Pro [philips reference design] [1131:2001,1131:2001]
2 -> LifeView FlyVIDEO3000 [5168:0138,4e42:0138]
3 -> LifeView/Typhoon FlyVIDEO2000 [5168:0138,4e42:0138]
4 -> EMPRESS [1131:6752]
5 -> SKNet Monster TV [1131:4e85]
.....


VIDEO

Senza farti illusioni, puoi provare questo script che forza il caricamento di tutti i moduli video (ricostruiscilo su una sola riga) in terminale root

RELEASE=`uname -r`; for DRIVER in `find /lib/modules/$RELEASE/kernel/drivers/media/video -iname "*.ko" | xargs -n 1 basename | sed s/"\.ko"//`; do modprobe $DRIVER; done


Scansiona periferiche video

sudo lshw -C multimedia <--- SCANSIONA PERIFERICHE MULTIMEDIA

 
Banner

Traduttore

EnglishSpanishFrenchGermanDutch

Guardiamo se mi fai raccogliere qualche soldo al fine di invogliarmi ad aggiornare il sito! :-)